Maxus EV80: alla scoperta del grande furgone elettrico cinese

Il Maxus EV80 è un grande furgone elettrico cinese che arriverà in Europa nel 2019. Scopriamo insieme tutte le caratteristiche del primo van a emissioni zero di queste dimensioni disponibile nel Vecchio Continente.

A chi appartiene il marchio Maxus?

Il marchio Maxus è stato creato nel 2011 dalla SAIC, il più grande costruttore automobilistico cinese (proprietario – tra le altre cose – dello storico brand britannico MG).

Il Maxus EV80 è un furgone completamente nuovo?

No. Il Maxus EV80 – presentato per la prima volta nel 2014 – è la variante elettrica del Maxus V80, van nato nel 2011 a sua volta derivato dal veicolo commerciale britannico Maxus realizzato da LDV (azienda acquistata da SAIC nel 2010) e svelato nel 2004.

Qual è l’autonomia del Maxus EV80? E quanto tempo ci vuole a ricaricarlo?

Il Maxus EV80 ha un’autonomia di 200 km e un tempo di ricarica di due ore.

Quante sono le versioni del Maxus EV80?

Due: furgone e cassonato. Il veicolo commerciale cinese offre una superficie di carico lunga 3,30 metri, larga 1,77 metri e alta 1,71 metri, un volume totale di 10,2 m3 e una capacità di carico di 950 kg. Il cassonato può vantare caratteristiche simili e un peso massimo rimorchiabile di 750 kg.

Quando vedremo il Maxus EV80 in Italia?

Il Maxus EV80 arriverà in Europa nel 2019 ma si inizierà con Germania e Austria. Più avanti – presumibilmente verso la fine del prossimo anno – debutterà anche in Italia.