Fiat Fullback: guida all’acquisto, versioni e prezzi

Il Fiat Fullback è il pick-up torinese nato dalla joint venture con Mitusbishi: la meccanica, in sostanza, è quella dell’affidabile L200. È un mezzo di lavoro con una capacità di carico da 1 tonnellata, ma gli interni sono confortevoli e ben rifiniti.

Tra le sue doti, il Fiat Fullack è inarrestabile nell’off-road grazie alla notevole altezza da terra e alla trazione 4×4 inseribile con marce ridotte. Con questa guida all’acquisto facciamo una carrellata di tutto quello che c’è da sapere prima di comprare un Fullback: la portata, le varianti di carrozzeria, le versioni e i prezzi.

Dimensioni e capacità di carico

Il Fiat Fullback è disponibile in due varianti di carrozzeria, cabina estesa e doppia cabina. In entrambi i casi la capacità di carico è di 1 tonnellata abbondante (1030 kg il cabina estesa e 1035 il doppia cabina) e quella di traino è di 3,1 tonnellate.

Quella che cambia è la lunghezza del vano di carico: 1.85 metri per il modello a cabina estesa, 1,52 metri per quello a doppia cabina. La larghezza del cassone è di 1,47 metri per entrambi, e lo stesso vale per la soglia di carico (piuttosto alta, come tipico dei pick-up) di 85 cm.

Va da sé che il Fullback doppia cabina sia più confortevole quando ci si sposta in compagnia. Innanzitutto offre 5 posti, mentre il Fullback cabina estesa è omologato per quattro, e poi chi siede dietro ha più spazio a disposizione, oltre che un accesso confortevole offerto dalle 4 porte. Se non fosse che (per il momento) i pick-up non possono essere immatricolati come auto, il Fullback a doppia cabina si presterebbe molto bene ad essere usato con tutta la famiglia.

In termini di dimensioni, lunghezza complessiva dei pick-up torinese varia di pochissimo tra cabina estesa (5,27 metri) e doppia cabina (5,28 metri), quindi anche il raggio di sterzata è di 5,9 metri per entrambi. La larghezza è di 1,82 metri, mentre il peso complessivo a pieno carico è di rispettivamente 2.840 kg e 2.900 kg.

Un motore diesel con due livelli di potenza

La gamma del Fiat Fullback prevede due versioni, entrambe Euro 6, basate sullo stessa unità diesel 2.4 4 cilindri con turbo a geometria variabile. La versione d’ingresso eroga 150 CV di potenza massima a 3.500 giri e 380 Nm di coppia massima a 2.500 giri, il top di gamma 180 CV a 3.500 giri e 430 Nm a 2.500 giri. Di serie è previsto un cambio manuale a 6 marce, ma in sovrapprezzo è disponibile un comodo automatico con convertitore di coppia a 5 marce che allevia lo stress nel traffico e rende più confortevole la guida di questo pick-up.

Se il Fullback 2.4 da 150 CV è disponibile con entrambi le varianti di carrozzeria, la versione da 180 CV è abbinata esclusivamente alla doppia cabina. I consumi dichiarati dalla casa sono molto vicini tra i due modelli, con un leggero vantaggio per la versione più potente dotata di sistema Start&Stop che promette una percorrenza media di 15,2 km/l contro i 14,2 km/l di quella da 150 CV. La velocità massima è di rispettivamente 169 e 179 km/h.

Due tipi di trazione 4×4

Fiat Professional ha pensato a due tipi di trazione 4×4 per il suo pick.up. Nella versione SX a cabina estesa, pensata soprattutto per i lavoratori, sono previste tre modalità di guida: trazione posteriore (2H), trazione 4×4 inseribile fino alla velocità di 100 km/h (4H) e trazione 4×4 con marce ridotte (4L).

La più costosa versione LX invece prevede un sistema di trazione integrale più complesso che include, oltre alle modalità di guida 2H e 4H, anche la modalità 4HLC, che prevede il blocco del differenziale centrale Torsen con tre frizioni a controllo elettronico. Per le situazioni più impegnative c’è la modalità 4LLC con blocco del differenziale e marce ridotte. Le grandi capacità in off road sono dovute anche a un angolo d’attacco di 30°, un angolo di dosso di 24° e un angolo d’uscita di 22°. L’angolo massimo di inclinazione raggiunge quota 45°.

L’architettura delle sospensioni prevede all’avantreno uno schema a doppi bracci con barra stabilizzatrice, e al retrotreno un assale rigido con balestre multistrato, ovvero la soluzione migliore per un uso gravoso.

I prezzi e la dotazione del Fiat Fullback

I prezzi del Fiat Fullback vanno da 24.000 euro IVA esclusa per la versione 2.4 da 150 CV SX cabina estesa. La dotazione del modello entry level include il sistema TSA (Trailer Stability Assist) che aumenta la stabilità in caso di traino, il Lane Departure Warning, sette airbag, il climatizzatore manuale, la chiusura centralizzata con telecomando, volante e leva del cambio in pelle, l’impianto audio con lettore CD.

Il Fiat Fullback nell’allestimento LX parte da un prezzo di 27.000 euro e aggiunge contenuti rivolti al comfort e alla sicurezza quali i sedili in pelle, di cui quelli anteriori riscaldabili, il sedile di guida regolabile elettricamente, lo schermo touch da 7 pollici con navigatore GPS e telecamera posteriore, il climatizzatore automatico bi-zona, il cruise control.

Gli accessori Mopar per il Fullback

Con gli accessori originali Mopar è possibile personalizzare il proprio FIat Fullback. Come? Ad esempio è possibile chiudere il cassone con un hard top. O meglio, con tre tipi di hard top: senza vetri, con vetri scorrevoli o, ancora, con vetri pop-up.

Oltre agli hard top sono disponibili una copertura rigida, tre coperture morbide e un fullbox. Per la protezione del vano carico, invece, ci sono dei rivestimenti che prevedono anche la protezione delle sponde laterali.

Tra gli altri accessori Mopar dedicati al Fiat Fullback segnaliamo la presa da 12V nel cassone, le piastre in acciaio per fissare il carico, le barre portatutto, il gancio traino, e una serie di particolari cromati che rendono unico il design del proprio pick-up.