Hyundai e Kia: accordo con Arrival per i veicoli commerciali elettrici

Hyundai e Kia puntano sui veicoli commerciali elettrici: le due Case coreane hanno annunciato un accordo con Arrival (start-up britannica nata nel 2015 specializzata nella produzione di furgoni a emissioni zero) che prevede un investimento di 100 milioni di euro. Hyundai contribuirà con 80 milioni mentre Kia con 20.

“Il mercato dei veicoli ecologici in Europa crescerà rapidamente grazie all’introduzione di ulteriori normative ambientali. Attraverso lo sviluppo congiunto dei veicoli commerciali elettrici con Arrival saremo in grado di ottenere un vantaggio competitivo e di affermare progressivamente la nostra leadership nel mercato globale”, ha dichiarato Albert Biermann, Presidente e Capo della Divisione Ricerca e Sviluppo di Hyundai Motor Group.

Una partnership che porterà presto i due brand asiatici a introdurre furgoni a batterie e altri prodotti elettrificati a prezzi competitivi per servizi di logistica, ride-hailing e navetta basati sulla piattaforma elettrica scalabile “skateboard” di Arrival, adattabile a diverse categorie di veicoli e caratterizzata da una struttura modulare dei componenti e da una base che incorpora un pacco batteria, un motore elettrico e i componenti di trasmissione.

Non è la prima volta che Hyundai e Kia esplorano accordi con aziende legate al mondo dell’elettrico: lo scorso maggio i due brand coreani hanno infatti investito 90 milioni di dollari in Rimac (Casa croata specializzata nella realizzazione di supercar a emissioni zero) mentre risale allo scorso settembre l’investimento in Ionity (la più grande rete europea di ricarica ad alta potenza per veicoli elettrici).