metano per autotrazione

Fiat, Iveco e Snam promuovono il metano per autotrazione

Fiat, Iveco e Snam (Società Nazionale Metanodotti) collaboreranno per promuovere lo sviluppo del metano per autotrazione. Un’alternativa sostenibile e, soprattutto, immediatamente disponibile. Una soluzione che genera benefici ambientali ed economici per i consumatori, per le imprese e per la pubblica amministrazione.

Il gas? Un’eccellenza italiana

L’Italia ha una filiera industriale del gas naturale nel settore trasporti che rappresenta un’eccellenza tecnologica e ambientale riconosciuta a livello mondiale: la rete di metanodotti italiana è la più estesa (32 mila chilometri) nonché la più accessibile d’Europa.

Il Belpaese è il primo mercato europeo per i consumi di metano per autotrazione. Nel 2015 sono stati consumati più di un miliardo di metri cubi di metano per alimentare circa un milione di veicoli bifuel benzina/metano.

I protagonisti

Alfredo Altavilla (Chief Operating Officer di FCA Region EMEA), Pierre Lahutte (Brand President IVECO) e Marco Alverà (Chief Executive Officer di Snam) hanno firmato oggi un Memorandum of Understanding finalizzato a favorire lo sviluppo del gas naturale come carburante alternativo per autotrazione.  Insieme a loro erano presenti il Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda e il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio.

La gamma GPL e metano di FCA

La gamma di veicoli commerciali e di autovetture del gruppo FCA a GPL e a metano è la più ampia sul mercato: conta ben dodici i modelli sul listino. Anche il brand Iveco sfrutta la tecnologia FCA per l’alimentazione a metano (CNG e LNG) per tre modelli: il Daily, veicolo commerciale leggero; l’Urbanway, l’autobus urbano; lo Strailis Natural Power, il camion a metano per il trasporto di merci a lungo raggio.

FCA e Iveco intendono sviluppare ulteriormente le loro gamme di veicoli a gas naturale insieme al Snam – il leader europeo nella realizzazione e gestione delle infrastrutture per il mercato del gas naturale – che investirà 200 milioni di euro nei prossimi 5 anni per favorire lo sviluppo degli impianti per il rifornimento di CNG. Attualmente le stazioni di distribuzione di metano sono 1.100.

Metano per autotrazione, i benefici per l’ambiente

Da un punto di vista ambientale, l’alimentazione a metano per autotrazione permette di ridurre circa il 40% di CO2, il 90% di NOx e la quasi totalità di particolato rispetto alle alimentazioni tradizionali.