Nuovo Mitsubishi L200, la prova del pick-up giapponese

Dopo oltre 40 anni dal suo debutto, il pick-up giapponese Mitsubishi L200 giunge alla quinta generazione. Il nuovo modello sfoggia un frontale più moderno e aggressivo, caratterizzato da sottili gruppi ottici a LED che formano un tutt’uno con la griglia anteriore cromata. Viene proposto in due varianti di carrozzeria, Double Cab a 5 posti, come l’esemplare in prova, e Club Cub a 4 posti, con lunghezza di rispettivamente 5,31 e 5,28 metri.

Per salire bisogna letteralmente arrampicarsi, ma una volta a bordo si guarda tutto e tutti dall’alto al basso. L’abitacolo è spazioso, anche sul divano posteriore, mentre le finiture sono piuttosto grezze e le plastiche sono tutte rigide, come quelle degli altri pick-up d’altra parte. In fondo l’L200 è un mezzo da lavoro, per quanto evoluto e ben accessoriato nell’allestimento top di gamma.

Tra le novità, un sistema multimediale che consente di restare collegati con il proprio smartphone, ma al quale manca il navigatore GPS integrato, non disponibile nemmeno a richiesta. Utile per le manovre la telecamera posteriore, disponibile tra gli optional.

NUOVO MOTORE E TRAZIONE 4X4 DA VERO FUORISTRADA

Il downsizing colpisce anche i pick-up: il 4 cilindri turbodiesel del nuovo Mitsubishi L200 passa da 2.4 a 2.2 litri di cilindrata, ed è ora disponibile in un’unica potenza di 150 CV, mentre prima toccava quota 181 CV. Poco male, perché la spinta è possente e i 400 Nm di coppia disponibili tra i 1.750 e i 2.250 giri muovono senza fatica questo mulo da quasi 2 tonnellate di peso, alle quali si possono aggiungere altri 3.500 kg di rimorchio (con freni). Il cambio automatico con convertitore di coppia è confortevole ma non particolarmente rapido, dunque la risposta al comando del gas è piuttosto pigra.

Il sistema di trazione integrale Super Select 4WD II consente, attraverso la manopola sul tunnel centrale, di spostarsi con la sola trazione posteriore, di inserire la trazione 4×4 (è possibile farlo anche in movimento fino a 100 km/h di velocità), e di inserire le marce ridotte e bloccare il differenziale posteriore. Una possibilità, quest’ultima, che lo rende inarrestabile nel fuoristrada impegnativo, forte dei suoi angoli d’attacco e di uscita di rispettivamente 31° e 23°, e di un angolo di dosso di 25°.

Nuovo il sistema Off-Road Mode, che consente di selezionare le modalità di guida “Ghiaia”, “Fango-Neve”, “Sabbia” e “Roccia”; per le discese insidiose, infine, non manca l’Hill Descent Control che mantiene il pick-up giapponese a una velocità fra 3 e 20 km/h.

PIÙ SICUREZZA SU STRADA

Il nuovo Mitsubishi L200 è sempre più evoluto. Tra le novità volte al miglioramento della sicurezza sono presenti la frenata automatica d’emergenza, l’avviso dell’angolo cieco, l’avviso del superamento della carreggiata, e il Rear Cross Traffic Alert che impedisce collisioni in retromarcia. Mancano il mantenimento attivo della corsia e il cruise control adattivo, dunque non può vantare la guida autonoma di secondo livello, oggi disponibile su molte automobili ma su nessun pick-up attualmente in commercio.

Chi è abituato a guidare vecchi pick-up resterà stupito per il comfort del Mitsubishi L200, che grazie alle confortevoli poltrone e alla dolcezza del cambio automatico assicura viaggi con un discreto livello di comodità. Siamo a una via di mezzo tra un mezzo da lavoro duro e puro e una SUV, per quanto dinamica e rumore del motore siano più simili a quelli di un veicolo commerciale. Lo sterzo ha una demoltiplicazione elevata tipica delle fuoristrada, dunque non è molto preciso e neppure leggero; in compenso il raggio di sterzata è abbastanza ridotto in vista della lunghezza di 5 metri e mezzo abbondanti.

Su strada si sentono le quasi due tonnellate di peso, e le sospensioni pensate per reggere grandi pesi lo rendono un po’ brusco sulle buche. Passando ai consumi, il Mitsubishi L200 non se l’è cavata affatto male in questa prova, con medie tra i 9 e i 13 km/l in base al tipo di percorso.

IL PREZZO DEL NUOVO MITSUBISHI L200

Il nuovo Mitsubishi L200 è in listino con prezzi IVA inclusa a partire da 30.950 euro nella versione d’ingresso Club Cab Inform Easy Select 4WD e cambio manuale, e raggiunge quota 42.250 euro in quella top di gamma Double Cab Diamond Super Select 4WD II. Nel mezzo la versione Double Cab Intense 4WD, in vendita a 37.350 euro (39.350 euro con l’automatico).

.