Mercedes Sprinter 4×4: il veicolo commerciale inarrestabile

Considerare il Mercedes Sprinter 4×4 semplicemente come la variante a trazione integrale della terza generazione del veicolo commerciale della Stella sarebbe riduttivo: questo mezzo – destinato alle operazioni in cantiere su terreni difficili ma anche all’uso come navetta VIP in montagna – offre infatti prestazioni incredibili in off-road, come abbiamo avuto modo di constatare in occasione di un breve primo contatto al volante della versione Tourer 319 CDI dotata di un motore 3.0 turbodiesel a sei cilindri da 190 CV e del cambio automatico 7G-Tronic Plus.

Mercedes Sprinter 4×4: adatto al fuoristrada

Carrozzeria rialzata (di 15,5 cm all’anteriore e di 13,5 cm al posteriore), angolo di attacco di 26 gradi (contro i 16 dello Sprinter a trazione posteriore), angolo di uscita di 25 gradi (contro 17) nella versione con sbalzo corto e un angolo di dosso di 23 gradi (anziché 14): sono questi i numeri del Mercedes Sprinter 4×4, più pesante di 140 kg rispetto alle configurazioni tradizionali del veicolo commerciale di Stoccarda.

Come funziona la trazione integrale

La trazione integrale del Mercedes Sprinter 4×4 è inseribile azionando un interruttore nella plancia fino a una velocità di 10 km/h. Nella modalità 4WD la coppia viene distribuita tra l’asse anteriore e quello posteriore con un rapporto 35:65.

Un sistema supportato dal controllo della trazione 4ETS completamente integrato nel controllo di stabilità Adaptive ESP (che comprende le funzioni di ABS, regolazione antislittamento, ripartitore elettronico frenata, Brake Assist e assistenza in base di spunto).

Quando una o più ruote perdono aderenza su una superficie scivolosa il sistema 4ETS del Mercedes Sprinter 4×4 blocca il movimento delle ruote con brevi impulsi aumentando la coppia nelle ruote con più aderenza simulando il comportamento dei tre bloccaggi del differenziale. All’aumentare della velocità l’effetto di blocco in uno degli assi viene ridotto e quando la temperatura dei freni supera il livello accettabile durante la guida off-road in condizioni estreme il 4ETS riduce l’effetto di blocco in maniera automatica fino al raffreddamento dell’impianto.

Come funziona il sistema antislittamento

Il sistema antislittamento del Mercedes Sprinter 4×4 può essere disattivato per un massimo di 10 secondi (utile quando si guida con le catene da neve o sulla ghiaia) e si riattiva automaticamente quando si raggiunge una velocità compresa tra 40 e 60 km/h o quando lo slittamento aumenta in modo eccessivo.

Gli optional per il fuoristrada estremo

Chi vuole un comportamento ancora più efficace in off-road può contare su due optional fondamentali: il DSR (Downhill Speed Regulation, sistema di assistenza alla marcia in discesa) e il riduttore.

Quest’ultimo – quando il veicolo è fermo con il motore acceso, la trazione integrale attivata e la frizione innestata (o con il cambio automatico in posizione N) – riduce il rapporto di trasmissione del 42% e la velocità massima consentita dalle singole marce: una soluzione che consente di limitare l’usura della frizione in caso di manovre frequenti a basse velocità, lungo pendenze estreme in aree montuose o durante la marcia a pieno carico o il traino di un rimorchio off-road.

Mercedes Sprinter 4×4: le versioni, i prezzi e la dotazione

Il Mercedes Sprinter 4×4 è disponibile in tre varianti base (Furgone, Tourer e Telaio) ed è in vendita a prezzi (IVA esclusa) che partono da 39.000 euro per la versione autotelaio e da 43.000 euro per il furgone con passo standard.

La dotazione di sicurezza comprende accessori come il Distronic (sistema di regolazione della distanza basato su radar), l’Active Brake Assist, il sistema antisbandamento attivo e l’Attention Assist (che punta a evitare incidenti dovuti a cali di attenzione) e non vanno dimenticati optional come il pacchetto Parcheggio con telecamera 360°, il Crosswind Assist (assistenza in caso di vento laterale) e il riconoscimento segnali stradali Traffic Sign Assist. Per quanto riguarda l’infotainment segnaliamo invece il sistema multimediale MBUX (Mercedes-Benz User Experience) con display da 7” o 10,25”.