Ford e la sostenibilità: pubblicato il 20° report annuale

Ford ha pubblicato il suo 20° report sulla sostenibilità: un documento che contiene i risultati raggiunti dalla Casa statunitense e, soprattutto, gli obiettivi futuri del brand dell’Ovale Blu.

“Ci impegniamo ad avere un impatto positivo sul pianeta e sulle comunità in cui viviamo e operiamo”, ha affermato Kim Pittel, Vice President, Sustainability, Environment and Safety Engineering. “Lavoriamo attivamente con i nostri partner e fornitori per trovare soluzioni che proteggano il pianeta e migliorino la vita delle persone: in questo modo possiamo ottenere effetti maggiori e raggiungere insieme i nostri obiettivi”.

Ford e la sostenibilità: i risultati del 2018

Nel 2018 Ford ha condotto una valutazione dei propri comportamenti rispetto alle indicazioni contenute nella Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo delle Nazioni Unite, ha raggiunto l’obiettivo di ridurre del 30% le emissioni di anidride carbonica generate dalle operazioni di produzione per ogni veicolo (con otto anni di anticipo sui tempi previati) e ha annunciato l’obiettivo di portare a zero l’utilizzo delle risorse idriche per i processi di produzione e di utilizzare solo acqua dolce per il consumo umano.

Gli obiettivi per il futuro

Per i prossimi 20 anni Ford intende guidare il processo umano garantendo mobilità e accessibilità a tutti gli individui, diventando la realtà aziendale più inclusiva e diversificata a livello globale, approvvigionandosi responsabilmente delle materie prime utilizzate in ogni produzione a livello globale e utilizzando solo plastiche riciclate e rinnovabili per la produzione di tutti i veicoli a livello globale.

Per raggiungere questi traguardi Ford ha stabilito nuovi intenti specifici: continuare a impegnarsi per ridurre le emissioni di CO2 in linea con l’Accordo sul clima di Parigi, eliminare entro il 2030 le materie plastiche monouso dalle operazioni produttive e utilizzare entro il 2035 il 100% di energia rinnovabile (idroelettrica, geotermica, eolica e solare) per tutti gli stabilimenti di produzione a livello globale.

Ford e la sostenibilità in Europa

Lo scorso aprile – in occasione del Go Further Event durante il keynote Go Electric ad Amsterdam – Ford ha annunciato la nuova strategia dedicata all’elettrificazione: 16 nuovi modelli elettrificati e almeno una soluzione tra mild-hybrid, ibrido, ibrido plug-in (ossia ricaricabile attraverso una presa di corrente) o elettrico per ogni modello della Casa “yankee” (dalla Fiesta al veicolo commerciale Transit).

Tra le iniziative già intraprese in Europa dalla Casa dell’Ovale Blu segnaliamo l’introduzione presso il Parts and Distribution Centre di Colonia (Germania) di un’installazione fotovoltaica a pannelli solari che genera l’equivalente del fabbisogno energetico di circa 370 famiglie del luogo, l’installazione di tre pale eoliche presso il Dagenham Diesel Centre (il più grande stabilimento Ford dedicato ai motori diesel) nel Regno Unito e l’apertura in Romania del primo European Ford Resource and Engagement Centre con un investimento di un milione di euro.

Il progetto SHE-MOVES

Il programma SHE-MOVES (Strengthening Her: Mobilizing Ventures for Social Innovation) promosso da Ford e dal Ford Fund sostiene iniziative a benefici di donne e bambini in India, Nigeria e Sudafrica promuovendo l’accesso alla mobilità.

Tra i beneficiari troviamo l’associazione indiana Zaclon India Pvt. Ltd (che coinvolge 40 donne supportando il loro inserimento lavorativo e istruendole nell’autodifesa e nella sicurezza personale), il progetto nigeriano Shuttler (della durata di un anno, fornisce un servizio di navette su un tragitto ad alta percorrenza introducendo a bordo un’esperienza di apprendimento dedicata per almeno 600 donne) e la fondazione sudafricana Uhambo (che fornisce supporto, istruzione e trasporti alle persone affette da disabilità e contribuisce allo sviluppo della leadership personale per i genitori, in particolare per le madri).