Opel Vivaro, primo contatto nella versione Combi

L’Opel Vivaro è stretto parente del Renault Trafic che abbiamo provato il mese scorso: condividono telaio e meccanica. Lanciato nel 2011, ha avuto un grande successo commerciale (oltre 750 mila unità vendute) diventando il veicolo commerciale Opel più venduto. Vediamo come va il Vivaro Combi nella versione 1.6 CDTI BiTurbo da 145 CV.

Nove posti comodi

La versione Combi dell’Opel Vivaro, ovvero quella per il trasporto di passeggeri, offre tutto quello che si cerca in una vettura spaziosa: sedili comodi (in questo caso per 9 passeggeri), tanta versatilità e una grande superficie vetrata per godersi il panorama e avere luce in abbondanza nell’abitacolo.

Il sedile del guidatore è regolabile in sei direzioni, mentre per gli altri due passeggeri anteriori è previsto un divanetto oppure, in opzione, due sedili singoli. Nella seconda e nella terza fila è previsto un divanetto a tre posti. Oltre alle due porte anteriori e alla porta scorrevole sul lato destro è possibile aggiungere un’altra porta scorrevole sul lato sinistro.

L’abitacolo è di chiara provenienza Renault: Vivaro e Trafic hanno la stessa strumentazione, lo stesso sistema multimediale e le stesse finiture. Si tratta di un complimento, dato che le soluzioni arrivano dalle vetture della Losanga.

Quando serve diventa un furgone

Chi acquista un veicolo come il Vivaro Combi si aspetta anche una grande capacità di carico. Se ci si sposta in 6, ad esempio, è possibile rimuovere la terza fila di sedili per trasportare bagagli fino a 4 metri cubi (nella variante più lunga da 5,4 metri), mentre sacrificando anche la seconda fila di sedili la capacità di carico raggiunge i 6 metri cubi.

L’accesso al bagagliaio può essere personalizzato: di serie ci sono due porte posteriori a battente, ma a richiesta è possibile avere un portellone che si apre verso l’alto in stile autovettura.

L’Opel Vivaro Combi è disponibile in due lunghezze (5 e 5,4 metri), in due classi di peso (2,7 e 2,9 tonnellate) mentre l’altezza è in ogni caso di 1,97 metri.

Opel Vivaro 1.6 CDTi BiTurbo

La gamma di Opel Vivaro prevede quattro versioni diesel con potenza compresa tra i 95 e i 145 CV. Quest’ultima rappresenta la versione top di gamma che, grazie alla doppia sovralimentazione, offre un brio e un’elasticità di marcia notevoli. Tanto per capirci, questa versione di Opel Vivaro è in grado di raggiungere i 183 km/h di velocità massima.

La coppia massima di 340 Nm consente di sfruttare i bassi regimi, a tutto vantaggio di comfort di marcia (si ricorre meno all’uso del cambio) e consumi. Il tutto senza aumentare la cilindrata, che resta di 1.6 litri. La buona insonorizzazione e il grande lavoro degli ammortizzatori assicurano viaggi confortevoli.

Prezzi e dotazione di Opel Vivaro

L’Opel Vivaro Combi è in listino con prezzi a partire da 25.230 euro IVA esclusa, mentre nella versione furgone si parte da 21.930 euro, sempre IVA esclusa. Qui potete trovare il listino prezzi di Opel Vivaro completo.

La dotazione di serie di Opel Vivaro comprende: radio, Bluetooth, vetri elettrici anteriori, specchietti retrovisori esterni regolabili elettricamente e riscaldati, chiusura centrale con telecomando. Tra gli accessori in sovrapprezzo non mancano il condizionatore, i sedili anteriori riscaldati, il cruise control e il sistema Keyless Open&Start.

La connettività è assicurata dal sistema multimediale IntelliLink con schermo a colori da 7 pollici e comandi vocali. Nuovo il sistema Navi 80 IntelliLink con funzione Real Time Traffic, che offre notizie sul traffico in tempo reale e segnala i punti di interesse.