Opel Combo Van: le foto e i dati del furgone tedesco

La quarta generazione dell’Opel Combo Vanfurgone tedesco gemello del Citroën Berlingo e del Peugeot Partner – sarà presentato ufficialmente il 19 settembre 2018 al Salone di Hannover e debutterà nelle concessionarie nello stesso periodo.

Opel Combo Van è il compagno di lavoro ideale, praticamente nulla è impossibile per lui grazie al volume di carico migliore della categoria. Inoltre è dotato di modernissime tecnologie, precedentemente presenti solo sulle auto passeggeri”, ha dichiarato Peter Küspert, Managing Director Sales & Marketing.

Opel Combo Van: le dimensioni

Il nuovo Opel Combo Vanfurgone in grado di trasportare due Euro pallet – è disponibile in due varianti: a passo corto (4,40 metri di lunghezza) e lungo (4,75 metri di lunghezza), entrambe con due o tre sedili in prima fila e con la possibilità di avere una versione doppia cabina a 5 posti.

L’Opel Combo Van a passo corto (2,79 metri) ha una portata fino a 1.000 kg, un volume di carico di 3,3 o 3,8 m3 e può trasportare oggetti lunghi fino a 3,09 metri. Quello a passo lungo (2,98 metri) ha un volume di carico fino a 4,4 m3 e può trasportare oggetti lunghi fino a 3,44 metri.

Chi ha bisogno di più praticità può optare per le portiere posteriori scorrevoli e per il portellone sul tetto che consente di caricare oggetti fino a 100 kg di peso inclinati senza dover tenere aperta la portiera posteriore.

Opel Combo Van: per gli impegni più gravosi

Il listino degli optional dell’Opel Combo Van prevede tanti accessori utili negli impegni più gravosi: sistema di controllo della trazione IntelliGrip e assetto “cantiere” (assetto rialzato di 3 cm, rigide barre antirollio anteriori e posteriori, pneumatici di diametro maggiorato e molle posteriori a taratura variabile).

Opel Combo Van: missione comfort

L’Opel Combo Van non trascura il comfort: volante riscaldabile (unico nel segmento), sedili anteriori riscaldabili e climatizzatore automatico bizona.

Opel Combo Van: la tecnologia

Per quanto riguarda la tecnologia il nuovo Opel Combo Van offre la telecamera posteriore che funge da specchietto retrovisore digitale, una seconda telecamera nello specchietto retrovisore esterno sul lato passeggero che monitora l’angolo cieco destro e il sistema di protezione della fiancata Flank Guard (che grazie all’uso di sensori aiuta a prevenire urti o graffi in manovra).

La novità più rilevante è però l’indicatore di sovraccarico (che arriverà ufficialmente nel 2019): se il peso supera l’80% della portata si accende un LED bianco di segnalazione mentre se il peso supera il limite si accende una spia arancione con un punto esclamativo.

Opel Combo Van: la dotazione di sicurezza

Allerta collisione con rilevamento pedoni e frenata automatica, mantenimento della corsia, assistenza alla discesa, sistema di adattamento alla velocità, cruise control adattivo, sistema per la prevenzione dei colpi di sonno e riconoscimento limiti di velocità: è questa la dotazione di sicurezza disponibile sul nuovo Opel Combo Van.