Opel Combo: i sistemi di assistenza alla guida

La quarta generazione dell’Opel Comboveicolo commerciale gemello del Peugeot Partner/Rifter e del Citroën Berlingo – presenta tanti sistemi di assistenza alla guida.

Il van tedesco – vincitore di due premi importanti (AutoBest Best Buy Car of Europe 2019 per la variante Life destinata al trasporto passeggeri e International Van of the Year per il furgone Van) – offre infatti, tra le altre cose, il cruise control automatico, l’allerta incidente con rilevamento pedoni, il Lane Keep Assist (mantenimento della corsia), la frenata automatica, il sistema per la prevenzione dei colpi di sonno, il riconoscimento del cartelli stradali e l’Hill Start Assist (assistente alla partenza in salita).

Ma non è tutto: Opel Combo può anche vantare il sistema Surround Rear Vision (disponibile dal secondo trimestre 2019, migliora la visibilità posteriore e nelle manovre di parcheggio grazie a due telecamere: una posizionata sopra le portiere e l’altra nello specchietto retrovisore esterno sul lato passeggero che riduce l’angolo cieco). Se il sistema rileva la presenza di pedoni o ciclisti sul lato destro mentre il veicolo sta sterzando la vista laterale compare sul monitor.

Tra gli altri sistemi di assistenza alla guida presenti sull’Opel Combo segnaliamo l’indicatore di sovraccarico (disponibile dal secondo trimestre 2019, misura automaticamente la massa a bordo e accende un LED bianco di segnalazione se il peso supera l’80% della portata permessa e una spia arancione con un punto esclamativo in caso di superamento del limite), il controllo adattivo della trazione IntelliGrip e il sistema di protezione della fiancata Flank Guard (che grazie all’uso di sensori aiuta a prevenire urti e graffi nelle manovre).