Mercedes eActros, sperimentazione ad Amburgo

Mercedes ha consegnato un camion elettrico eActros alla Meyer-Logistik, azienda tedesca specializzata nella logistica.

Il mezzo – un truck da 25 tonnellate dotato di un cassone refrigerato – verrà utilizzato per un anno per il trasporto di alimenti deperibili dal magazzino alle varie filiali dei supermercati ubicate nel centro di Amburgo: un carico che può arrivare fino a 10 tonnellate e un tragitto lungo circa 100 km, in un primo tempo affidato a un unico conducente per un singolo turno. Per questo impiego il Mercedes eActros non avrà bisogno di essere ricaricato visto che la sua autonomia arriva a 200 km.

Meyer-Logistik è una delle 20 società – appartenenti a settori diversi – che hanno deciso di integrare il Mercedes eActros nella propria flotta. Ciascun cliente impiegherà un veicolo da 18 o 25 tonnellate molto vicino a un modello di serie nelle normali condizioni di esercizio per testarne l’adattabilità nell’uso quotidiano. L’obiettivo? Arrivare, a partire dal 2021, a eguagliare le prestazioni dei camion diesel in termini di redditività operativa.

Il Mercedes eActros – variante elettrica dell’Actros – presenta un’architettura completamente adattata in funzione della trazione a emissioni zero. L’asse motore è basato sul modello ZF AVE 130 (già visto sugli autobus ibridi e con celle a combustibile della Casa di Stoccarda) e la trazione è affidata a due motori elettrici (ciascuno eroga 171 CV di potenza e 485 Nm di coppia). Il carico massimo è di 11,5 tonnellate mentre le batterie agli ioni di litio da 240 kWh – in base alla potenza di ricarica disponibile – possono essere ricaricate completamente in due ore (con 150 kW) o undici ore (20 kW).

Oliver Kraft (responsabile Key Account Management di Mercedes-Benz Trucks Germany) ha dichiarato: “I test su strada a cui viene sottoposto l’eActros rappresentano per l’Azienda un’importante pietra miliare verso la produzione in serie. Ogni Cliente fornisce un contributo prezioso per l’ulteriore sviluppo fino alla produzione in serie, testando l’eActros in un settore di impiego molto specifico nell’ambito delle normali operazioni quotidiane.”