Ford Transit Smart Energy Concept: il minibus elettrico del futuro

Il Ford Transit Smart Energy Concept svelato in occasione del Go Further Event è un prototipo che anticipa i contenuti che vedremo nei minibus elettrici del futuro.

“Un minibus rappresenta la sfida più difficile in termini di autonomia per i veicoli elettrici a causa delle frequenti aperture delle porte e dell’ampio spazio. Mantenere le temperature confortevoli all’interno è molto complicato, ed è proprio per questo che lo abbiamo scelto come modello per il nostro nuovo Transit Smart Energy Concept, ha dichiarato Kilian Vas, Project Leader, Vehicle Architecture, Ford of Europe. “Sviluppando questo concept abbiamo escogitato una serie di modi intelligenti per risparmiare energia che potrebbero aiutare a migliorare ulteriormente l’esperienza a bordo dei veicoli elettrificati, in futuro”.

Il Ford Transit Smart Energy Concept può percorrere 150 km con una carica (di 4 ore) ma nel segmento dei minibus elettrici l’autonomia è ancora troppo influenzata dalle funzioni di riscaldamento (il sistema di climatizzazione a bordo può ridurre il range fino al 50%). Scopriamo insieme tutte le soluzioni introdotte dalla Casa dell’Ovale Blu su questo prototipo per risolvere questo problema.

Ford Transit Smart Energy Concept: la tecnologia

Il Ford Transit Smart Energy Concept può vantare una durata delle batterie estesa del 20% grazie a un innovativo sistema a pompa di calore che utilizza il calore di scarto dai componenti della trasmissione, dai flussi esterni e interni per ridurre (fino al 65%) l’utilizzo di energia del sistema di riscaldamento.

Il portellone scorrevole si apre elettricamente a metà per ridurre la perdita di calore. Il riscaldamento, l’aerazione e la climatizzazione vengono automaticamente disattivati quando la porta è aperta.

Ma non è tutto: il Ford Transit Smart Energy Concept offre anche l’illuminazione della cabina regolabile in base alla temperatura e sei pannelli solari sul tetto che caricano una batteria da 12 volt per l’accensione del riscaldamento dei sedili e dell’illuminazione della cabina e dei sistemi elettrici di bordo, inclusa la ricarica wireless per i dispositivi dei passeggeri.

Ultimi, ma non meno importanti, il divisorio in policarbonato tra la portiera del passeggero e l’area di seduta che riduce ulteriormente il dispendio di calore all’entrata e all’uscita dei passeggeri e i finestrini con doppi vetri ventilati che isolano le superfici contro la dispersione di calore.