Ford Transit Custom: ecco il restyling

Dalle prime foto del Transit Custom restyling – ultima evoluzione del veicolo commerciale Ford più amato dagli europei – è possibile notare quanto si sia modernizzato nell’estetica il furgone dell’Ovale Blu. I cambiamenti del van statunitense – che debutterà nelle concessionarie nel 2018 – riguardano però anche altro.

Ford Transit Custom restyling: dentro e fuori

Il Ford Transit Custom restyling – disponibile con due diverse altezze per il tetto, due varianti di passo, peso tra le 2,6 e le 3,4 tonnellate e possibilità di caricare fino a 1.450 kg – si presenta con un frontale rinnovato e una plancia rivista con un display (fino a 8”) che ricorda quello presente sulla Fiesta.

La tecnologia del Ford Transit Custom restyling

Il restyling ha portato tanta tecnologia in più al Ford Transit Custom. Qualche esempio? L’Intelligent Speed Limiter (che riduce automaticamente la velocità massima in base ai limiti vigenti), il riconoscimento dei segnali stradali, il monitoraggio dell’angolo cieco e del traffico in arrivo e il sistema di infotainment SYNC 3 compatibile con Apple CarPlay e Android Auto.

Il motore del Ford Transit Custom restyling

Il motore presente sotto il cofano del Ford Transit Custom restyling è un 2.0 turbodiesel EcoBlue offerto in tre varianti di potenza: 105 (anche ECOnetic: consumi pari a 17,5 km/l dichiarati), 130 e 170 CV. Nel 2019 debutterà la versione ibrida plug-in ricaricabile attraverso una presa di corrente.